Gran Bretagna Scozia

SCOZIA – 12 spiagge da favola lungo la COSTA OVEST

Vi piace il mare ma odiate il caldo e siete allergici alle spiagge stipate di ombrelloni?
Adorate passeggiare lungo la battigia ma la ressa vi fa orrore?
Il canto del vento e delle onde, il vociare stridulo degli uccelli marini sono la sola musica che volete sentire?
Ecco dieci magnifiche spiagge che fanno dunque al caso vostro, tutte rigorosamente ubicate in Scozia e, per essere più precisi, lungo la selvaggia costa ovest della “terraferma” scozzese (cliccate QUI per scoprire invece 10 favolose spiagge delle isole EBRIDI ESTERNE). Nessun problema di distanziamento sociale da queste parti… avrete facilmente chilometri di sabbia tutti per voi o quasi!!!

1 – DUNAVERTY BEACH
Laggiù in fondo, proprio sulla punta della defilatissima penisola di KYNTYRE dove la Scozia corre incontro all’Irlanda del Nord, la spiaggia sabbiosa di DUNAVERTY trova riparo in una baia suggestiva presso il tranquillo villaggio di SOUTHEND. A renderla inconfondibile è la DUNAVERTY ROCK, apparentemente un grosso scoglio dalla forma bizzarra con una fiabesca casetta incorporata. Quella che un tempo era parte della locale stazione di salvataggio (a lato della casa è ancora presente la rimessa della barche) oggi è un pittoresco alloggio da affittare per le vacanze. A occhio nessuno lo direbbe, ma quello strano spuntone roccioso nasconde in realtà quel poco che resta del DUNAVERTY CASTLE, un’antica roccaforte di cui oggi pare impossibile immaginare l’aspetto originario. Per accedere alla spiaggia si può attraversare il bellissimo campo da golf (c’è un piccolo parcheggio alla fine di una pista abbastanza sconnessa) oppure parcheggiare l’auto sull’apposito piazzale all’estremità opposta della spiaggia dove si trovano anche i bagni pubblici. Una distesa sabbiosa che si distingue da tutte le altre per il suo fascino unico, circondata da paesaggi solitari tutti da scoprire!

PS nel villaggio di SOUTHEND non perdetevi una tappa golosa al MUNEROY TEAROOM & STORE … c’è una ragione per cui questo posto è una leggenda e vi assicuro che vale davvero la pena scoprirla 😉😋😋

La fascinosa DUNAVERTY BEACH, non la classica spiaggia bianca, ma davvero unica nel suo genere!

 

2 – CAMUSDARACH BEACH
Resa famosa da alcune indimenticabili scene del film-cult “LOCAL HERO” girate qui negli anni ’80, CAMUSDARACH è una spiaggia da sogno lambita da acque cristalline e incorniciata da un morbido saliscendi di dune erbose in cui è un piacere perdersi. Lasciata l’auto nell’apposito parcheggio in località ARISAIG lungo la leggendaria ROAD TO THE ISLES che collega FORT WILLIAM a MALLAIG, si procede a piedi attraversando un ponticello pedonale di legno e una volta oltrepassate le acque ferrose di un fiumiciattolo, ci si trova al cospetto di un grande arco di sabbia finissima talmente candida da sembrare borotalco, che grandi affioramenti rocciosi tappezzati d’erica separano da insenature sabbiose più piccole e riparate. A rendere il panorama superlativo provvede il profilo seducente delle SMALL ISLES che fanno capolino all’orizzonte come terre misteriose magicamente emerse dal mare facendo di CAMUSDARACH una spiaggia altamente scenografica e super fotogenica.

La spiaggia di CAMUSDARACH, assolutamente inconfondibile!

 

3 – RED POINT
Fulva e appartata, è una grande e affascinante distesa sabbiosa che compare alla vista alla fine della B8056, la tortuosa single track che dalla strada principale (A832) si dirama verso ovest appena a sud di GAIRLOCH correndo per otto miglia fra panorami mozzafiato che abbracciano il MINCH e le WESTERN ISLES (Ebridi Esterne). Dal parcheggio vale la pena percorrere il sentiero che porta a un magnifico punto panoramico, da cui si gode di una vista eccellente sulla spiaggia stessa e, nelle giornate limpide, sul profilo aguzzo e maestoso dell’isola di Skye. Un altro sentiero si infila invece fra dune sabbiose alte come montagne fino a raggiungere un varco che dà accesso alla distesa solitaria della NORTH BEACH: sabbia rossa a perdita d’occhio, ciottoli scuri perfettamente levigati, piscine rocciose e acqua blu cobalto. Un piccolo ruscello scorre sulla sabbia fino a gettarsi in mare, mentre pecore e bovini pascolano placidamente nelle vicinanze. Un angolo di pura bellezza e pace infinita dove difficilmente troverete più di qualche anima a dividere l’incanto con voi.

Sabbia rossa e mare blu… contrasti spettacolari a RED POINT!

 

4 – GAIRLOCH BEACH
Adagiata lungo un tratto di costa veramente strepitoso e circondata da una splendida baia incorniciata da imponenti montagne, la GAIRLOCH BEACH è un’ampia distesa di sabbia rosata bagnata da acque turchesi su un aspro sfondo di dune sabbiose, rocce frastagliate e selvagge brughiere. Provenendo da sud si trova all’ingresso del villaggio omonimo e dispone di un parcheggio gratuito presso il GAIRLOCH GOLF CLUB da cui si può accedere direttamente alla spiaggia tramite una comoda passerella di legno. Nel 2017 dopo una campagna di successo contro i piani di scarico delle acque reflue nella baia, questa spiaggia è stata insignita della “bandiera blu”, ma pur essendo un luogo piuttosto popolare e molto amato dalle famiglie rimane una spiaggia tranquilla dove spendere una bella giornata di sole o magari sfidare il vento nei giorni più tempestosi

NOTA GOLOSA: se vi venisse una punta di fame accomodatevi a uno dei tavoli esterni (sempre se il meteo lo consente) del GAIRLOCH GOLF CLUB CAFÉ… il cibo è davvero niente male e il panorama super!!!

GAIRLOCH BEACH, mare turchese e sabbia rosata per questa splendida spiaggia insignita della “bandiera blu”

 

5 – MELLON UDRIGLE
È qui che dovete venire se volete godere di panorami fra i più spettacolari ed “esclusivi” di questo impervio tratto di costa. Diciamolo… la spiaggia di MELLON UDRIGLE è un po’ fuori mano, ma vale assolutamente la deviazione!
Una volta raggiunto lo sperduto villaggio di LAIDE fate attenzione a una minuscola “single track” che si stacca sulla sinistra in prossimità di un distributore di benzina con annesso negozio/Post Office. È questa la strada secondaria che passando attraverso scenari mozzafiato conduce al remoto insediamento di MELLON UDRIGLE, niente più di qualche fattoria isolata, pascoli punteggiati di pecore e un ruscelletto canterino che sfocia su una spiaggia da paura . Dopo aver lasciato l’auto nell’area adibita a parcheggio si procede lungo una passerella di legno verso la spiaggia, che si apre alla vista come un’invitante distesa bianca sullo sfondo glorioso della GRUINARD BAY.

La selvaggia e appartata MELLON UDRIGLE

 

6 – ACHNAHAIRD BEACH
Citata come una delle le spiagge più belle di Scozia, ACHNAHAIRD è una distesa di sabbia finissima più profonda che larga, che se ne sta rannicchiata in una remota insenatura di granito nei pressi di Achiltibuie, nella sperdutissima COIGACH PENINSULA, alcune miglia a nord ovest di Ullapool. Fortemente soggetta alle maree e quasi sempre deserta, questa spiaggia offre panorami davvero stupefacenti… sabbia lucente, pascoli verdissimi, grandi dune erbose e, a vegliare su tutto, gli aspri colossi dell’ASSYNT… Canisp, Suilven e Stac Pollaidh le cui cime torreggiano in lontananza sulla bianca distesa sabbiosa. La maggior parte dell’area circostante fa parte della INVERPOLLY NATURE RESERVE, un vero paradiso per gatti selvatici, martore e aquile reali… un luogo davvero unico la cui selvaggia bellezza merita ogni singolo miglio percorso lungo una single track da paura… tanto panoramica quanto stretta, tortuosa e infinita!!!!! Gli appassionati di cinema sapranno forse che Achnahaird è stata utilizzata come location per le riprese del film “THE EAGLE” uscito nel 2011: la rocambolesca scena di un inseguimento a cavallo venne girata proprio su questa spiaggia!

La distesa argentea della ACHNAHAIRD BEACH, incastonata fra scenari mozzafiato

 

7 – ACHMELVICH BEACH
Tappa obbligata lungo la “ASSYNT COASTAL ROUTE“, la spiaggia di ACHMELVICH è una splendida mezzaluna color crema bagnata da acque limpidissime e caratterizzata dalla presenza di piccole baie adiacenti che si aprono come nicchie segrete tra vasti affioramenti rocciosi dall’aspetto lunare. Pur trovandosi a sole tre miglia di distanza dal villaggio di LOCHINVER, arrivarci non è uno scherzo: mi raccomando, nervi saldi alla guida… potrebbe trattarsi delle tre miglia più lunghe della vostra vita!!! Dalla stretta strada costiera B869 una strada ancora più angusta e dissestata si stacca sulla sinistra zigzagando verso il mare fra paesaggi aspri e desolati fino a raggiungere un ampio parcheggio. Sul posto troverete servizi pubblici gratuiti e un popolare campeggio che per i miei gusti disturba un po’ la vista. Se appena potete non fermatevi alla prima e più ampia sezione della spiaggia, ma avventuratevi sulle rocce e cercate il vostro angolo di paradiso da gustare in solitudine circondati dalla magia di panorami ineguagliabili!

La spiaggia di ACHMELVICH, un gioiello da non perdere lungo la “ASSYNT COASTAL ROUTE”

 

8 – OLDSHOREMORE BEACH
Annoverata fra le spiagge più sensazionali della regione del Sutherland e di tutto il Regno Unito, OLDSHOREMORE è uno schianto di sabbia in posizione splendidamente isolata, adagiata nell’estremo nord ovest di Scozia poche miglia oltre lo sperduto villaggio di KINLOCHBERVIE. Per arrivarci occorre imboccare la single track che si trova sulla destra del porticciolo, seguendo il cartello stradale che indica i minuscoli insediamenti di Oldshoremore, Balchrick e Sheigra. Conosciuta localmente come AM MEALLAN, si tratta di una spiaggia non immensa ma spettacolare, formata da sabbia immacolata costituita da micro particelle di arenaria e da migliaia di conchiglie finemente erose. Una penisola rocciosa nota localmente come Eilean na h-Aiteig la separa dalla vicina POLIN BEACH, un luogo altrettanto magico che si può raggiungere a piedi lungo un sentiero costiero. OLDSHOREMORE dispone di un parcheggio e di servizi igienici gratuiti a fianco dei quali parte un sentiero sterrato che porta fin sulla spiaggia lungo la costa rocciosa, regalando splendide vedute del fiume e dei pascoli adagiati alle sue spalle. I magnifici affioramenti rocciosi, il mare aperto dalle mille sfumature che vanno dal celeste all’azzurro e al blu chiaro ne fanno un luogo stupendo e magicamente tranquillo perfetto per un pic-nic in una tiepida giornata di sole

I colori di OLDSHOREMORE si accendono al fugace passaggio di qualche raggio di sole

 

9 – BALNAKEIL BEACH
Eccoci a DURNESS, un insieme sparpagliato di minuscoli insediamenti lungo un tratto di costa che toglie il respiro, nel punto esatto in cui la strada principale proveniente da Ullapool volge verso est in direzione di Thurso. È in questo angolo di mondo  estremamente remoto che si concentrano spiagge di una perfezione così sconvolgente e dai colori così intensi che non fosse per il gelo dell’acqua e per le bizze del meteo si potrebbe pensare di trovarsi ai Caraibi! Provenendo da sud, la prima da non mancare è quella di BALNAKEIL collocata a nord di Durness lungo il lato occidentale del promontorio roccioso di FARAID HEAD, una lingua di sabbia bianca e finissima protetta da un impressionante sistema di dune disposte a formare un immenso labirinto! La spiaggia dispone di un piccolo parcheggio che si raggiunge imboccando la strada che dal villaggio si dirige verso il cosiddetto “CRAFT VILLAGE“, uno stravagante insieme di piccole botteghe artigiane ricavate da una ex stazione radar costruita negli anni ’50 (è qui che si trova anche il famoso COCOA MOUNTAIN, a mio parere e salvo future migliorie, piuttosto deludente). Avvicinandosi alla meta, a colpire l’occhio è innanzitutto la BALNAKEIL HOUSE, un’antica residenza vescovile mirabilmente restaurata che si staglia sullo sfondo di panorami ineguagliabili (oggi adibita a casa di vacanza), mentre a ridosso della spiaggia, in posizione leggermente elevata, si trovano i resti della BALNAKEIL CHURCH, una chiesetta circondata da un piccolo cimitero, unica preziosa testimonianza dell’esistenza del villaggio di BALNAKEIL scomparso in seguito alla crudele pratica delle CLEARANCES nel corso dei secoli XVIII e XIX. Se il meteo e la tabella di marcia lo consentono, non perdetevi la fantastica passeggiata lungo la spiaggia fino alla fine del promontorio: miglia di sabbia dorata e mare cristallino in una cornice assolutamente unica!!!

Davvero impressionanti le dune che si innalzano alle spalle della BALNAKEIL BEACH!

 

10 – SANGO SANDS
Procedendo lungo la strada principale che attraversa il villaggio di DURNESS non si può non fare una sosta a SANGO SANDS, una formidabile distesa di sabbia dorata tempestata di formazioni rocciose, che un piccolo promontorio divide in due baie separate circondate ciascuna da una ricca e interessante storia geologica e da panorami davvero strabilianti. Nei pressi della spiaggia si trovano un paio di parcheggi gratuiti, un piccolo store, un pub-ristorante molto frequentato e un’area adibita a campeggio. Per un colpo d’occhio mozzafiato non mancate di salire al SANGO BAY VIEWPOINT una piattaforma panoramica allestita in cima al promontorio: un bel respiro profondo, un’occhiata perlustrativa avida di meraviglia… verso il mare aperto, verso una baia e poi verso l’altra facendo il pieno di spazio, di vento e di salsedine; sgranando bene gli occhi per farci entrare tutta quanta la bellezza; quindi via con le foto per poi fermarsi su una panchina strategica che si trova proprio lì a due passi. Ditemi voi se questo non è paradiso!!!

SANGO SANDS, un must assoluto per chiunque passi da Durness!

 

11 – CENNABEINNE BEACH
È la più orientale e la più “raccolta” fra le magnifiche spiagge di DURNESS; una nicchia di sabbia che pare fatta di velluto… luminosa, dorata e dolcemente riparata dal vento che soffia senza sosta da ovest; un gioiello di rara bellezza che risplende fra ripide scogliere tappezzate d’erica e acque così limpide che nelle giornate estive più tiepide e soleggiate trattenersi da un tuffo è una gran fatica! Ma un bagno rigenerante in quel mare gelido non è la sola tentazione… l’altra, fortissima, è quella di provare il brivido di un volo sull’oceano, cavalcando la nuovissima “GOLDEN EAGLE ZIP LINE“, alta 37 metri e lunga 230… un volo d’uccello in picchiata (alla velocità di 72 km orari!!!!) sopra una delle spiagge più belle del pianeta!!! Fra innumerevoli “vado o non vado”, guizzi di coraggio seguiti a ruota da fifa vera, alla fine ho preferito rimanere con i piedi ben saldi a terra e farmi un giro in cima alla scogliera ammirando in totale tranquillità lo spettacolo di quella spiaggia favolosa, inchinata ai nostri piedi e inondata dal sole. Attenzione nell’alta stagione al rischio di non trovare uno straccio di posto libero nel parcheggio… la capienza è limitata e quando il sole splende questa spiaggia è super gettonata!

CENNABEINNE BEACH… semplicemente perfetta, praticamente un sogno fatto spiaggia!

 

12 – Meriterebbe un discorso a sé la SANDWOOD BAY, che ha fama di ospitare la spiaggia in assoluto più bella di tutta la Scozia e persino di Gran Bretagna. Incredibilmente remota e selvaggia, non esiste ombra di strada asfaltata che la avvicini ed è quindi accessibile solo a piedi per mezzo di una lunga pista sterrata che corre nel nulla per più di 6 chilometri (solo andata). Punto di partenza è il parcheggio di BLAIRMORE, una località sperdutissima che si incontra procedendo lungo la single track che da KINLOCHBERVIE porta a SHEIGRA (nella stessa zona in cui si trova anche OLDSHOREMORE). La lunga passeggiata nella brulla brughiera è ampiamente ricompensata non appena i favolosi panorami sulla SANDWOOD BAY si aprono alla vista: un miglio di sabbia dorata, splendide dune, scogliere rocciose spazzate dal vento e un gigantesco faraglione marino a completare la scena. Una spiaggia da sogno che a causa di condizioni meteo ostinatamente avverse non sono ancora riuscita a visitare. Un sogno che spero di realizzare molto presto… e di poter corredare di un degno reportage fotografico 😉

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    antonella gorini
    24 Aprile 2020 at 20:39

    Ciao Ilaria!
    Che spiagge strepitose, alcune già viste altre no…mai come in questo momento vorrei essere su una qualunque di queste meraviglie della Scozia e sentirmi finalmente libera…
    Le foto sono bellissime!
    Un abbraccio.
    Antonella

    • Reply
      ilaria
      25 Aprile 2020 at 13:07

      Ciao Antonella, davvero… una qualsiasi di queste spiagge mi andrebbe benissimo, fra l’altro in questi giorni l’alta pressione sta regalando alla Scozia giornate meravigliose!!! Uhhh che voglia di essere là e di perdermi in quegli spazi sconfinati! Sono contenta che le foto ti piacciano, non è affatto facile rendere la magia di certi luoghi e a volte il meteo non collabora, ma per me ognuno di quegli scatti racchiude ricordi meravigliosi. Grazie come sempre per il passaggio, ricambio di cuore l’abbraccio!

  • Reply
    MINO
    25 Aprile 2020 at 10:44

    Ciao Ilaria,
    in questi giorni di clausura almeno arrivano i tuoi post…una boccata di buona aria scozzese, anche se virtuale. Alcuni posti li abbiamo già visti ma molti altri no e rappresentano sempre un ottimo suggerimento per il prossimo viaggio, noi infatti non ci arrendiamo e se non sarà Settembre abbiamo già deciso di abbracciare la Scozia a fine anno o ad inizio 2021, sfidando le intemperie! Grazie, un abbraccio
    Mino

    • Reply
      ilaria
      25 Aprile 2020 at 13:40

      Ciaooo Mino, i bellissimi ricordi di tanti viaggi in Scozia sono davvero di grande aiuto in questo lungo periodo di clausura forzata! Anch’io spero tanto che i miei programmi per agosto possano andare a buon fine, anche se purtroppo ho molti dubbi al riguardo. Mah, non ci resta che aspettare e vedere come si metteranno le cose… il pensiero di non poter tornare a breve in Scozia mi getta nello sconforto, così preferisco non pensarci e tenere vivi i sogni! Grazie per il graditissimo commento, un grande abbraccio a te e a Stefania

  • Reply
    francesca
    25 Aprile 2020 at 11:35

    Ilaria che foto stupende. Che luce, e che inquadrature. Mi viene una nostalgia tremenda, mi ricordo i miei cani che corse libere hanno fatto su alcune di quelle spiagge. Penso solo a quando ci potrei ritornare … complimenti cara!

    • Reply
      ilaria
      25 Aprile 2020 at 14:00

      Ciaoooo carissima, che piacere risentirti! Ohhhh sì, quanta nostalgia di tutti quei momenti di gioiosa libertà, fra paesaggi spettacolari, stupendamente solitari e incontaminati ❤️ poterci tornare è il mio chiodo fisso!!! Speriamo di poterlo fare presto… grazie mille per i complimenti davvero graditissimi, un abbraccio forte forte

  • Reply
    OLIVIA SPENCER
    25 Aprile 2020 at 12:59

    Sono stata in Scozia nel mese di agosto… ma non mi è neppure passato per la mente di poterci fare vita di mare. Grazie, Ilaria!

    • Reply
      ilaria
      25 Aprile 2020 at 14:09

      Ciao Olivia, beh pensare di poter fare “vita di mare” in Scozia è decisamente un po’troppo ottimistico, ma qualche lunga camminata su spiagge ventose, deserte e sconfinate è per me imprescindibile!!! Sempre che la zona e il meteo lo consentano naturalmente! Grazie mille a te per essere passata di qui, un abbraccio

  • Reply
    Irene
    25 Aprile 2020 at 17:42

    Sono certa che resterai affascinata da Sandwood bay, non per la spiaggia di per se, bellissima, ma per l’incantevole passeggiata per raggiungerla. Un percorso suggestivo, scozzese nella sua essenza più pura, da assaporare con una splendida giornata di sole, quando i colori danno il meglio di se! Noi l’ultima volta abbiamo fatto il bagno, ma poi siamo scappati a causa di fastidiosissime mosche (non i soliti mosquitos ma proprio mische grandi e fastidiose che pizzicano !) nonostante questo…ci tornerei subito!

    • Reply
      ilaria
      26 Aprile 2020 at 7:52

      Ciao Irene, è sempre un piacere ritrovarti qui! Non puoi capire la delusione di non essere potuta andare a Sandwood Bay l’anno scorso in occasione della nostra vacanza estiva. Avevo previsto una tappa proprio da quelle parti con lo specifico intento di fare quella camminata, ma purtroppo il meteo ci ha messo i bastoni fra le ruote… troppo avverso per affrontare quelle miglia prive di un qualsiasi riparo! E così quella spiaggia resta fra i sogni da realizzare… speriamo presto! Un grande abbraccio

  • Reply
    Paolo
    26 Aprile 2020 at 19:20

    Ciao Ilaria,
    ti sono grato anche io di questo nuovo ottimo articolo corredato di bellssime immagini di paesaggi e spiagge mirabilmente spettacolari che fanno palpitare solo a guardarli…anche io ho gli stessi tuoi dubbi…ho prenotato per fine luglio già dallo scorso autunno l’itinerario che comprende le isole Ebridi interne ed esterne…potrei anche volendo posticipare per fine agosto…tuttavia, ahinoi , la situazione è ancora quella che è…
    Naturalmente ci sono altre priorità, ci mancherebbe, anche se non c’è giorno che non si sogni di poter preparare i bagagli…
    Un caro saluto

    • Reply
      ilaria
      26 Aprile 2020 at 22:46

      Ciao Paolo, purtroppo sì, la situazione resta di totale incertezza, per cui ho grossi dubbi che quest’estate sarà possibile recarsi in Scozia naturalmente lo spero con tutta me stessa, ma c’è solo da aspettare e vedere come si metterà la situazione! Come dici tu le priorità sono sicuramente altre, ma senza sogni non si vive o comunque si vive male. Ecco perché capisco molto bene il tuo desiderio di partire… fra l’altro le isole sono davvero magnifiche e ti auguro di poterle visitare al più presto. Grazie per il graditissimo commento, incrociamo le dita per i nostri progetti!

  • Reply
    Beatrice
    27 Aprile 2020 at 8:31

    Ilaria, ne ho visto solo una, la Camusdarach! Accipicchia, devo recuperare 😛 Sono tute meravigliose, le foto spettacolari! Io purtroppo ho questa sfortuna che mi perseguita, ogni volta che visito una spiaggia ci arrivo con l’alta marea sicchè di sabbia bianca non c’è quasi l’ombra 🙁 Mi è successo davvero spesso, dalla Dunnet Bay, alla spiaggia di Lossiemouth. Quando sono stata in quest’ultima la spiaggia praricamente non c’era 🙁 Sarebbe davvero un peccato arrivare su uno di questi angoli di paradiso….e trovarli completamente sommersi 😛

    • Reply
      ilaria
      27 Aprile 2020 at 13:45

      Ciao Beatrice, in effetti sì, le spiagge scozzesi sono fortemente soggette alle maree e la loro fisionomia può cambiare più volte nell’arco della giornata! La stessa cosa è successa a me a Luskentyre, forse la più famosa delle spiagge di Harris… ho fatto l’impossibile per tornarci in un bellissimo pomeriggio estivo e vederla finalmente con il sole, ma una volta arrivata sul posto ho trovato l’alta marea e praticamente addio spiaggia! I luoghi restano comunque affascinanti, ma non è la stessa cosa… per questo bisognerebbe avere la possibilità di tornare più volte in ogni luogo! Ti auguro di avere più fortuna con le prossime spiagge, un abbraccio

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.